La scuola di formazione professionale “diventa azienda” grazie al maglificio M3 Knitwear!  - Don Bosco

Scuola/lavoro

La scuola di formazione professionale “diventa azienda” grazie al maglificio M3 Knitwear! 

Diario

Scuola/lavoro

La scuola di formazione professionale “diventa azienda” grazie al maglificio M3 Knitwear! 

18 Marzo 2024

Anche per quest’anno formativo la scuola Ciofs-FP ETS Don Bosco di Conegliano si è trasformata in una vera e propria azienda! 

Oltre allo studio delle consuete materie della scuola professionale, le classi prime degli indirizzi Operatore dei sistemi e dei servizi logistici e Operatore ai servizi di vendita stanno imparando come si lavora nelle realtà di oggi, simulando tantissime attività pratiche legate alle aziende “madrine” che hanno scelto di dare fiducia agli studenti del Ciofs-FP ETS Don Bosco di Conegliano.

Oggi vogliamo raccontarvi l’esperienza con una di queste aziende: il maglificio M3 Knitwear con sede a San Vendemiano (TV).

La scelta di proporre a M3 Knitwear questa collaborazione nasce dall’idea di far conoscere agli studenti una realtà del territorio che ha saputo dare valore alle proprie origini, conquistando il mercato italiano ed estero, fondendo tradizione ed innovazione. 

La storia di questa azienda nasce da una coppia di giovani sposi che, “partendo da una stanzetta in affitto” intorno al 1962, ha saputo trasformare la passione per il lavoro a maglia in un’attività di famiglia che oggi viene coltivata e reinterpretata dai quattro figli. Questa passione è riuscita a conquistare dapprima i formatori della scuola professionale e poi gli studenti, che stanno continuando a cimentarsi in numerose attività, attraverso metodologie di apprendimento stimolanti come la risoluzione di problemi reali, il lavorare in team e l’imparare facendo.

L’azienda M3 Knitwear, molto attenta al tema della sostenibilità ambientale, ha proposto attività pratiche che permettessero agli studenti di dare valore al riuso degli scarti tessili, producendo delle palline natalizie colorate con dei filati avanzati da alcune tra le lavorazioni più pregiate del maglificio. La classe prima dell’indirizzo Operatore ai servizi di vendita ha poi creato il packaging ed elaborato il biglietto di auguri per i clienti. Il risultato ha colpito molto non solo i titolari del maglificio, ma anche una delle loro clienti, Katia Sanchez, famosa stilista dell’omonimo brand. 

Infine, visto il successo dell’iniziativa, M3 Knitwear ha chiesto agli studenti di elaborare un nuovo gadget che accompagnasse la partecipazione alla fiera leader del settore dei filati di maglieria che è Pitti Immagine Filati che registra più di 3.000 visitatori, compresi giornalisti, agenti e fornitori da tutto il mondo. 

Al termine della 94° edizione di questa rassegna, che si è appena conclusa, abbiamo approfittato per intervistare Marzia Saccon, uno dei fondatori di M3 Knitwear.

Se ci sono stati, quali riscontri avete avuto dai visitatori della fiera Pitti Filati e dai clienti a Natale?

L’idea di realizzare, grazie al contributo dei ragazzi, degli oggetti e dei gadgets utilizzando del materiale di scarto ha colpito in modo particolare sia i clienti del negozio che i clienti dell’azienda che hanno così apprezzato sia il tema del riciclo che l’intervento operativo degli studenti.

La vostra azienda ha deciso di collaborare con una scuola di formazione professionale, diventando azienda madrina di una classe. Cosa vi ha spinto a questa scelta?

Da sempre la nostra azienda collabora con enti locali, società sportive e scuole per essere presenti e operativi all’interno della comunità locale. Sostenere ed aiutare le scuole ha un doppio effetto positivo: essere appunto partecipi in maniera fattiva e positiva con la comunità ma anche aprire le porte della nostra realtà produttiva ai giovani offrendo loro l’opportunità di vedere e conoscere delle attività magari a loro sconosciute.

Che riscontro avete avuto?

Siamo rimasti molto soddisfatti di questa esperienza perché abbiamo potuto proporre delle attività utili all’azienda nelle quali i giovani si sono sentiti partecipi instaurando così un rapporto collaborazione reale e non solo a parole.

Credete che questa collaborazione sia un valore aggiunto per la formazione dei giovani?

Ne siamo convinti: spesso i giovani studenti non hanno mai visto un’azienda e non hanno mai avuto il minimo approccio con il mondo del lavoro e progetti come quello attivato con la classe prima, della quale la nostra azienda è diventata madrina, possono dar loro modo di avvicinarsi ad una realtà imprenditoriale, conoscerne la storia, il tipo di attività svolta e, come nel caso di questo progetto specifico, potersi avvicinare in prima persona a tematiche molto attuali sia per le aziende che per la comunità intera, quali la sostenibilità.

Ci sono ancora tantissimi progetti su cui gli studenti si stanno esercitando e che a breve presenteranno proprio a Marzia Saccon che verrà in aula a conoscere e ringraziare di persona i ragazzi che si sono tanto adoperati per contribuire, in piccola parte, al successo del maglificio.

Siamo anche noi del Ciofs-FP Don Bosco a ringraziare Marzia Saccon e tutto il maglificio M3 Knitwear che hanno saputo valorizzare e stimolare il talento degli studenti, offrendo loro la possibilità di entrare in contatto con una delle realtà più virtuose del territorio veneto!

Federica Gava e Daniela d’Argenio

Altre news

Scuola/lavoro

Cos’è l’impresa simulata

15 Marzo 2024

Comunicazione

Iscrizioni anno scolastico 24-25: come fare?

17 Gennaio 2024

Ciao hai bisogno di aiuto?

Newsletter

Ricevi le comunicazioni scolastiche

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per ricevere aggiornamenti e comunicazioni dall’Istituto sulle attività.

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.
Utente
Privacy
Newsletter

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano la Privacy Policy e i Termini del Servizio di Google.